Non è solo un “biglietto da visita” | marg'art studio grafico Firenze

Non è solo un “biglietto da visita”

By 19 Giugno 2017Grafica, NEWS

La creazione di un biglietto da visita è sempre una sfida per una studio grafico.

Si può pensare che al giorno d’oggi i biglietti da visita siano un mezzo di comunicazione obsoleto, in realtà sono molto usati, spesso sono la prima cosa che viene scambiata con il cliente e, cosa non meno importante, sono il modo in cui si ricorderà di noi.

Anche per i biglietti da visita vale la massima “less is more”.

Il cliente spesso nel fare le richieste per il biglietto vorrebbe inserire molte informazioni aggiuntive trasformandolo in un volantino.

Il nostro obiettivo invece è quello di creare un biglietto da visita semplice, ben leggibile, attrattivo e che contenga solo le informazioni necessarie, per esempio la partita IVA interessa solo al personale che si occupa degli acquisti; nel sito internet si può togliere il www, come dalla mail si può togliere la scritta e-mail che la precede.

Solitamente preferiamo non mettere la forma societaria (srl, snc….) mentre la dicitura “spa” da importanza all’azienda.

Nel biglietto da visita va inserito il logo aziendale e l’eventuale pay off, il nominativo e il ruolo ricoperto in azienda, i contatti aziendali generici e quelli personali, messi in maniera tale che siano identificati in maniera semplice.

In genere in un biglietto utilizziamo una font, al massimo due per dare più risalto alle informazioni che ci interessano. Nella scelta dei colori dovremo operare delle scelte che lo legano ai colori aziendali. Una cosa fondamentale è utilizzare per l’indirizzo ed i contatti un colore scuro e una font non troppo piccola in modo da garantire la leggibilità.

In ultimo, ma non di importanza, vanno aggiunti i loghi dei social network su cui è presente l’azienda, chiaramente con quest’ultimi dovremo utilizzare una dimensione ridotta in modo da non distrarre l’attenzione da tutti i dati aziendali.

A questo punto lo studio grafico deve creare….

Leave a Reply